Seconda puntata delle rubrica Gin Cockail e cinema con tre nuove ricette create da tre bartender italiani ispirandosi ai film che hanno fatto la storia

Marcello, Come Here!

(ispirato al film “La Dolce Vita”, di Federico Fellini, 1960)

Bartender: Carmelo Buda, proprietario e bartender di Oliva.co Cocktail Society di Catania

Ingredienti:

40 ml VII Hills Italian Dry Gin

35 ml cordiale di mandarino chiarificato

25 ml soluzione citrica di Verdello

1 barspoon di Chartreau

Bicchiere: Old Fashioned

Garnish: bucce di mandarino essiccate

Preparazione: Versare gli ingredienti in uno shaker, quindi shakerare per 20 secondi e versare all’interno di un bicchiere Old Fashioned precedentemente decorato con un rimmel di bucce al mandarino essiccate, aggiungere un cubo di ghiaccio e servire.

Ispirazione:

Drink ispirato al film del Maestro Fellini, considerato uno dei capolavori del cinema Italiano, vincitore della Palma d’Oro al 13mo Festival di Cannes e del Premio Oscar per i costumi. Dedicato a una Roma degli anni Sessanta tutta da vivere, dove regna l’armonia e il piacere di godersi i caldi pomeriggi primaverili, seduti nei caffè con le persone che si amano. Il barman si ispira al film, ammaliato da tanta bellezza e passione in una pellicola in Bianco e Nero, qualcosa che ci ha reso unici nel mondo per la sua semplicità, oltre le mode, oltre il tempo. Il Drink si ispira nello specifico a Sylvia (Anita Ekberg) con un twist di uno dei cocktail più eleganti conosciuti, il White Lady, servito on the rocks. Qui la freschezza degli agrumi rispecchiano la compianta attrice svedese, dal sapore magico e intrigante. Il VII Hills Italian Dry Gin con il suo tocco di ginepro rappresenta in pieno Marcello, il personaggio interpretato da Marcello Mastroianni, carismatico e affascinante, che riesce a sedurre e a conquistare la giovane Sylvia. L’uso dello Chartreau con le sue erbe nasce immaginando una passeggiata sulle rive del Tevere in Vespa, immersi in una Roma senza tempo. Ah eccolo, Marcello, Come Here!

Drink: Marcello Come Here, di Carmelo Buda

Milano Da Bere

(ispirato al film “Lo Spietato”, di Renato De Maria, 2019)

Barlady: Giulia Castellucci, bar manager e co-proprietaria di Co.So Cocktail and Social di Roma e presentatrice del programma Drink Me Out in onda su LA7d ogni mercoledì in seconda serata.

Ingredienti:

30 ml Ginepraio

30 ml bitter Martini

40 ml Amaro Ramazzotti

10 ml china

Scorza arancia e scorza limon

Bicchiere: coppetta Martini

Garnish: olii essenziali di limone

Preparazione: Versare tutti gli ingredienti in un cobbler shaker, aggiungere scorza di limone, scorza d’arancia, ghiaccio e shakerare vigorosamente. Versare il contenuto in una coppa Martini e guarnire con olii essenziali di limone.

Ispirazione:

Omaggio agli anni Ottanta e in particolare modo alla “Milano da bere”, caratterizzata dalla percezione di competizione arrivista dei ceti sociali emergenti. Il protagonista del film “Lo Spietato”, è Santo Russo, interpretato da Riccardo Scamarcio, un impietoso criminale della ‘Ndrangheta, che rappresenta in pieno la figura di giovane rampante tipica degli Anni di Piombo. Questo drink non solo vuole ricordare quegli anni, con il gin toscano Ginepraio, il bitter Martini, la china e l’amaro, per sottolinearne il carattere amaro e deciso, come Santo, ma vuole anche rendere omaggio al celebre slogan pubblicitario “Milano da vivere, da sognare, Milano da bere”, che diede, appunto, il nome a quest’epoca.

Drink: Milano Da Bere, di Giulia Castellucci

Ricomincio da Tre

(ispirato al film “Ricomincio da tre”, di Massimo Troisi, 1981)

Barman: Gioacchino Coppola, barman del Jacky Bar al Capri Tiberio Palace di Capri

Ingredienti:

30 ml Gin Del Professore

30 ml vermouth OSCAR.697 Dry infuso con salvia e pepe di Sichuan

30 ml Italicus Rosolio di Bergamotto

Bicchiere: Old Fashioned

Garnish: pepe di Sichuan, alloro fresco e twist di limone

Preparazione: Versare i tre ingredienti in parti uguali in un mixing glass raffreddato, mescolare per 5/7 secondi al massimo – per non diluirlo troppo – e versare il tutto in un bicchiere Old Fashioned.

Ispirazione:

Questo cocktail si ispira al film Ricomincio da Tre, scritto, diretto e interpretato da Massimo Troisi nel 1981, che racconta di Gaetano, giovane ragazzo napoletano che decide di lasciare casa e amici per trasferirsi a Firenze alla ricerca di lavoro. Un film che rispecchia molto Gioacchino Coppola, il barman, in quanto, da giovane, lui stesso decise di lasciare per un po’ Napoli alla ricerca di nuove esperienze. In più, Massimo Troisi, idolo di casa del barman, era originario di San Giorgio a Cremano, luogo di nascita del padre del barman e luogo di crescita adolescenziale di entrambi. Per l’occasione è stato preparato questo drink, un twist sul Negroni o meglio una variante, ispirata al trasferimento del protagonista a Firenze, luogo di nascita del Negroni, cocktail preferito di Gioacchino. Un connubio unico, storico, che lega le città di Napoli e Firenze.

Drink: Ricomincio Da Tre, di Gioacchino Coppola

Fonte: https://ilgin.it/ricette/gin-cocktail-cinema-episodio-2-con-tre-nuove-ricette/